Secondo uno studio, pubblicato sul Journal of Translational Medicine, i pazienti con saliva con la forma più comune di tumore della sfera orale hanno diversi batteri in quantità anormalmente elevata. Sono stati identificati sei tipi di batteri comuni e alcuni di essi potrebbero essere utilizzati per stabilire un test di screening rapido e indolore.

Numerosi studi hanno determinato che la flora microbica della bocca delle persone sane differisce da quella dei pazienti con carcinoma orale e che alcuni batteri si trovano su e nelle lesioni cancerose. Gli scienziati del Forsyth Institute e del Dana Farber Cancer Institute hanno quindi il compito di determinare quali potrebbero essere i più significativi per i test salivari. Tre batteri si sono dimostrati efficaci: Prevotella melaninogenica, Capnocytophaga gingivalis e Streptococcus mitis. Se usati come indicatori, hanno esaminato oltre l'80% dei tumori orali in quelli testati.
I tumori della sfera ORL sono sempre più numerosi. Questi tumori sono generalmente carcinomi a cellule squamose, vale a dire che si sviluppano nelle mucose senza ghiandole. Colpiscono più specificamente la mucosa della bocca, della lingua, della faringe o della laringe (corde vocali). Il consumo di tabacco e alcol è il principale fattore di rischio per questo tipo di patologia. Una gestione rapida, e quindi una diagnosi precoce, ridurrebbe la mortalità di questi tumori.
Raccomandato Scelta Del Redattore