Lanciato il 22 luglio 2019 da un punto di fuoco nell'India meridionale, il carrello di atterraggio Vikram della missione Chandrayaan-2 doveva atterrare sabato 7 settembre 2019 vicino al polo sud lunare, dopo un mese e mezzo di rotazioni orbitali attorno alla Terra e poi alla Luna. Ma la sonda sembra non aver mai raggiunto il suolo lunare o comunque non è stata trovata secondo le nuove immagini fornite dalla NASA.

Il rinforzo Lunar Reconnaissance Orbiter

L'agenzia spaziale americana ha pubblicato le foto del 26 settembre scattate dal Lunar Reconnaissance Orbiter, pianure situate a circa 600 km dal Polo Sud, dove Vikram avrebbe dovuto alleggerire. " Finora, il team non è stato in grado di individuare o fotografare la traversa " , afferma la NASA. L'India ha lanciato la missione Chandrayaan-2 il 22 luglio. La navicella spaziale orbiter principale, che rimane in orbita attorno alla luna, lasciò cadere il carrello di atterraggio Vikram pochi giorni prima dell'atterraggio previsto, ma alla fine della discesa, mentre scendeva a un'altitudine di 2 km, il contatto è stato perso. A un chilometro dal punto di sbarco sulla luna, Vikram stava viaggiando a una velocità orizzontale di 48 metri al secondo e una velocità verticale di 60 metri al secondo, secondo l'organizzazione americana The Planetary Society. Il 10 settembre, l'Agenzia spaziale indiana (Isro) ha annunciato che Vikram era stato localizzato dall'orbita Chandrayaan-2, ma senza comunicazione. L'India dice che ha cercato di ripristinare i contatti da allora.

Parte del sito investito dall'LRO è ancora immerso nell'oscurità. Credito: NASA / Goddard / Arizona State University.

Ultima speranza in ottobre

In effetti, è molto probabile che l'LG sia stata distrutta quando ha toccato il terreno lunare, o appena prima dell'impatto. Dovrebbe comunque essere possibile localizzare le tracce di questo incidente sulle immagini scattate in orbita. Ma la sonda LRO non ha sorvolato l'area di discesa quando le condizioni di visibilità erano ottimali: è passata all'alba e parte dell'area fotografata era ancora nell'ombra. " È possibile che il velivolo si nasconda lì " , spiega la NASA. Il satellite tornerà in ottobre e la luce sarà migliore, aggiunge l'agenzia statunitense.

Raccomandato Scelta Del Redattore