"Gamification". Rivolto a futuri genitori, il gioco Born to be Alive risponderà ad alcune delle domande che una prima gravidanza potrebbe porre. Dalle prime contrazioni fino al taglio del cordone ombelicale, questo programma di "gamification" propone al giocatore di vivere ogni fase del parto.

I futuri genitori seguiranno il giorno cruciale di Camille e Jean, attraverso schede interattive che insegneranno loro i gesti, il vocabolario e le tecniche giusti legati alla consegna di un bambino.



Grazie alla tecnologia 3DVia di Dassault e alla competenza medica di iLumens, l'esperienza pone l'utente al centro delle rappresentazioni 3D di un appartamento o di una sala parto. Il momento clou del programma? Parto, visto dall'interno!

INTERACTIVE. Questo universo è completamente interattivo. In altre parole, è possibile fare clic su molti oggetti (compresi i dispositivi di monitoraggio nella sala parto, per ottenere le loro descrizioni), navigare nelle stanze e persino prendere parte attiva all'espulsione del neonato.

Tuttavia, per ora, l' esperienza Born to be alive è piuttosto semplice in termini di interattività. Ma sarà presto dotato di una seconda versione che include diversi scenari e più interazioni con i personaggi e l'ambiente.

Raccomandato Scelta Del Redattore