VOLONTARI. L'Istituto di memoria e malattia di Alzheimer (IM2A) e l'Istituto di cervello e midollo spinale (ICM), entrambi situati presso l'ospedale CHU La Pitié Salpétrière di Parigi, stanno reclutando oggi volontari senior per un nuovo importante studio per rilevare la malattia di Alzheimer.

Ai comandi, il professor Bruno Dubois, specialista mondiale nel settore. Il principio: seguire per diversi anni una coorte di 400 individui tra i 70 e gli 85 anni che si lamentano della loro memoria, ma sono perfettamente sani e altrimenti sani.

I soggetti trarranno beneficio da una serie di esami (immagini, campioni, questionari ...) e un regolare follow-up medico.

EARLY. Lo studio mira a rilevare e caratterizzare il momento in cui si verifica la malattia in questi soggetti asintomatici (che ancora non hanno sintomi). E questo, al fine di determinare, in definitiva, criteri diagnostici molto precoci.

Questa ricerca è esattamente in linea con la nuova strategia globale per combattere questa malattia neurodegenerativa. Infatti, oggi gli specialisti concordano sul fatto che per superare la malattia devi essere in grado di curare il paziente il prima possibile, anche prima che compaiano i primi sintomi. Le prove di trattamento hanno avuto un (lieve) effetto benefico solo in questa condizione.

Diversi studi globali sono in corso sulla questione.

Per fare domanda, i volontari possono contattare la cellula istituita presso l'IM2A e l'ICM chiamando il 06 60 38 58 62

Raccomandato Scelta Del Redattore