Funghi allucinogeni per il trattamento di depressioni gravi? L'idea non è più stravagante. Perché la ricerca sui cosiddetti prodotti psichedelici in psichiatria è cresciuta. LSD, ketamina, psilocibina per funghi ..., questi potenti farmaci psicotropi agiscono sulla psiche causando stati di coscienza modificati: allucinazioni, distorsioni sensoriali e temporali ... Che, in uso controllato e medico, potrebbero avere effetti benefici per trattare alcune patologie .

L'LSD e la psilocibina attirano l'attenzione della comunità psichiatrica

Altamente studiate tra il 1950 e il 1970, queste molecole furono bandite, specialmente in Francia, per contrastare gli eccessi di un uso ricreativo reso popolare dal movimento controculturale hippy in cerca di un viaggio . A marzo, la ketamina è stata autorizzata negli Stati Uniti per il trattamento di depressioni resistenti agli antidepressivi convenzionali. Questo è quasi il 30% dei casi. Spravato viene somministrato in due dosi a settimana con uno spray nasale. Le sessioni si svolgono in ospedale, per accompagnare effetti collaterali insoliti: allucinazioni, sentimenti dissociativi o persino esperienze di abbandono del corpo. Studi condotti su diverse centinaia di pazienti indicano che la ketamina sarebbe efficace in circa il 70% dei casi gravi. "Questo è uno sviluppo importante nel trattamento della depressione", ha affermato Pierre de Maricourt, capo servizio presso l'ospedale Sainte-Anne di Parigi, che ha partecipato a studi su pazienti resistenti e sui rischi imminenti di suicidio . In questi ultimi casi, il vantaggio della ketamina è di migliorare i sintomi in poche ore, dove i trattamenti convenzionali impiegano diverse settimane per avere effetto ... quando entrano in vigore. Una domanda di autorizzazione di Spravato è stata inviata nel dicembre 2018 all'Agenzia europea per i medicinali.

L'LSD e la psilocibina, il cui rischio di dipendenza è basso, tranne che per assunzioni molto regolari (leggi l'intervista di seguito), attirano anche l'attenzione della comunità psichiatrica. "Molti piccoli studi mostrano risultati convincenti nel trattamento degli stati depressivi", conferma il professor Philippe Fossati, capo del dipartimento psichiatrico dell'ospedale Pitié-Salpêtrière di Parigi, che segue questi sviluppi con interesse. Pertanto, nel 2018, uno studio su 19 pazienti resistenti al trattamento ha mostrato che la psilocibina ha migliorato rapidamente i sintomi e ha resistito fino a sei mesi. In questo caso, due grandi dosi (10 mg e 25 mg) assunte per via orale a distanza di una settimana l'una dall'altra per due sessioni sotto forma di "viaggio" di diverse ore con lo psichiatra. "La riduzione dei sintomi a cinque settimane era una funzione della qualità dell'esperienza psichedelica acuta", riportano gli autori in Scientific Reports .

All'origine di questo studio, il team di Robin Carhart-Harris, che dirige il Psychedelic Research Centre dell'Imperial College di Londra (Regno Unito), creato quest'anno. Questi ricercatori hanno osservato per la prima volta le variazioni nette della risonanza magnetica funzionale nell'attività cerebrale nei depressivi trattati con psilocibina. "Molti dei nostri pazienti hanno descritto una sensazione di" riavvio " del cervello, o" deframmentazione "che potrebbe corrispondere a ciò che abbiamo visto sulla risonanza magnetica", ha detto questo neuropsicologo. In effetti, il team aveva già dimostrato che l'esperienza psichedelica ha provocato "iperconnessione delle reti neurali, in particolare quelle che non comunicano tra loro in tempi normali" . Un'iperattività cerebrale comune all'LSD e alla psilocibina che indurrebbe un aumento della "plasticità cerebrale" modificando la struttura delle cellule nervose. Per iniziare meglio da zero? Forse, ma con cautela: "questi farmaci allucinogeni possono anche rivelare vulnerabilità latenti, come i disturbi psicotici cronici di tipo schizofrenia", avverte il professor Olivier Cottencin, uno psichiatra all'ospedale universitario di Lille. E la psico-farmacosi ( brutto viaggio ), anche se rimane rara e transitoria, è un rischio comprovato.

29 studi clinici sono in corso in tutto il mondo

Tuttavia, sono in corso sei studi clinici sull'uomo per testare l'LSD e 23 per la psilocibina, principalmente in Svizzera, nel Regno Unito e negli Stati Uniti. Oltre alla grave depressione, che è l'obiettivo primario, prendono di mira la dipendenza da alcol e tabacco, disturbo ossessivo-compulsivo o ansia di fine vita in pazienti con carcinoma avanzato. A gennaio, questo rinnovamento della ricerca ha portato al Congresso dell'Encefalo, un importante raduno di psichiatria francese, a dedicare una sessione plenaria ad esso. Il titolo? "Psicodislepici: ritorno agli anni settanta".

INTERVISTA

Pr Philippe Fossati, capo del servizio psichiatrico presso l'ospedale Pitié-Salpêtrière di Parigi: "Questi prodotti introducono nuovi meccanismi d'azione"

Scienza e futuro: come spiegare la rinascita del movimento psichedelico?

Pr Philippe Fossati: Non possiamo alleviare il 30% dei pazienti depressi con un rischio suicidario significativo. È enorme. Da qui l'idea abbastanza valida che possiamo facilitare, attraverso uno stato dissociativo transitorio, cambiamenti di credenze, paure, umore o dipendenze. Questi prodotti introducono nuovi meccanismi d'azione, con effetti rapidi.

Esiste un rischio di deriva simile a quello degli anni '60?

Esistono le cosiddette pratiche di microdosaggio - come il consumo regolare di LSD a dosi molto basse - che si stanno diffondendo, in particolare nella Sillicon Valley, negli Stati Uniti, per aumentare la creatività o la produttività. Tuttavia, è necessario evitare un'esposizione ripetuta prolungata che porta a comportamenti di dipendenza. Dobbiamo tenere presente che esiste un circuito parallelo di utenti o curiosi che non ha nulla a che fare con la comunità psichiatrica.

Quando verrà utilizzato in Francia?

Nel mio reparto non abbiamo ancora provato la psilocibina o l'LSD, ma lo faremo il prima possibile, sapendo che è difficile amministrare queste molecole anche per gli studi clinici. Ma questi aprono nuove strade di ricerca.

PER SAPERNE DI PIÙ

tela

La Fondazione FondaMental: www.fondationfondamental.org

La France Depression Association: france-depression.org

Info depressione: www.info-depression.fr

Il sito web del Ministero della Salute: https: // solidarites-sante. gouv.fr

La rivista Encephalon: www.encephale.com

l'Istituto Nazionale del Sonno e della Vigilanza: sciav.fr/871INSV

Libri

Psichiatria, stato di emergenza, Marion Leboyer e Pierre Michel Llorca, Fayard 2018.

Rendo la mia vita un grande progetto, Dr. Guillaume Fond, Flammarion, 2018.

Tutti i tossicodipendenti e dopo? William Lowenstein e Laurent Karila, Flammarion, 2017.

Sei il tuo miglior psicologo! Antoine Pelissolo, Flammarion (consigli pratici contro fobie, ansia, stress e altri blocchi che compromettono la qualità della vita), 2017.

Depressione: rinchiudersi o uscire? Edizioni Antoine Pelissolo, Le Muscadier (sintesi realizzata in collaborazione con Inserm on depressions), 2015.

Funghi allucinogeni per il trattamento di depressioni gravi? L'idea non è più stravagante. Perché la ricerca sui cosiddetti prodotti psichedelici in psichiatria è cresciuta. LSD, ketamina, psilocibina per funghi ..., questi potenti farmaci psicotropi agiscono sulla psiche causando stati di coscienza modificati: allucinazioni, distorsioni sensoriali e temporali ... Che, in uso controllato e medico, potrebbero avere effetti benefici per trattare alcune patologie .

Altamente studiate tra il 1950 e il 1970, queste molecole furono bandite, specialmente in Francia, per contrastare gli eccessi di un uso ricreativo reso popolare dal movimento controculturale hippy in cerca di un viaggio . A marzo, la ketamina è stata autorizzata negli Stati Uniti per il trattamento di depressioni resistenti agli antidepressivi convenzionali.

Raccomandato Scelta Del Redattore