Sono trascorsi quindici anni da quando la navicella spaziale Mars Express ha monitorato e fotografato il pianeta Marte, e l'imbarcazione ha ampiamente contribuito alla conoscenza del passato del Pianeta Rosso. Passato che si è rivelato molto più ospitale e favorevole alla vita di quanto non sia attualmente la stella quasi priva di atmosfera.

Un pianeta diviso in due

Il Pianeta Rosso si distingue anche per una caratteristica unica nel sistema solare: i suoi due emisferi sono radicalmente diversi l'uno dall'altro. A nord, il terreno è più basso di qualche chilometro e vi sono ampie aree quasi pianeggianti, senza alcun rilievo. Mentre l'emisfero meridionale è elevato e costellato di migliaia di crateri da impatto meteorico. Questa inquietante opposizione tra i due emisferi è chiamata "dicotomia marziana" dagli specialisti, che non lo spiegano ancora del tutto. La presenza di un vasto oceano nel lontano passato marziano (che occupa gran parte dell'emisfero settentrionale) potrebbe essere la causa.

Una fetta di Marte. Credito: ESA / DLR / FU Berlino, CC BY-SA 3.0 IGO

In questa immagine, ricostruita da diversi scatti effettuati nel giugno 2019, il cappuccio polare settentrionale appare circondato da nuvole lucenti, alcune a spirale in lontananza nelle pianure. Il confine tra le terre alte e basse è anche chiaramente visibile così come il cambiamento di tonalità tra i due emisferi.

Ancora qualche mese per goderti le immagini di Mars Express

Inizialmente prevista per un periodo di 23 mesi, la missione è stata prorogata per la prima volta fino alla fine del 2016 e poi fino al 2018 e ha ottenuto un nuovo recupero con un aggiornamento del suo software che dovrebbe consentirgli di funzionare almeno fino a metà del 2020, nonostante il fallimento di alcuni dei suoi giroscopi. Mars Express, tuttavia, può già vantarsi dei suoi numerosi contributi alla scienza marziana. Oltre a migliaia di foto della superficie, la sonda ha prodotto mappe globali di attività geologica, vulcanismo o posizioni di centinaia di crateri.

Le immagini più belle della sonda Mars Express

Le immagini di Mars Express hanno contribuito in modo significativo all'immagine emergente di Marte come un pianeta un tempo abitabile, con epoche più calde e umide molto più favorevoli allo sviluppo della vita. Queste scoperte hanno spianato la strada a missioni dedicate alla ricerca di segni di vita sul pianeta rosso, come le imminenti missioni ExoMars 2020 dell'ESA o

Raccomandato Scelta Del Redattore