IL SALE È nei nostri piatti ma anche nella nostra espressione quotidiana: "metti il ​​suo grano di sale", "una nota troppo salata", "il sale della vita" ... Vale a dire il posto in cui occupa la nostra vita quotidiana. Ma attenzione agli eccessi! Consumare troppo sale è un fattore di ritenzione idrica, malattie cardiovascolari e promuovere il cancro allo stomaco.

Dodici anni fa, l'Agenzia nazionale per la sicurezza alimentare, l'ambiente e il lavoro (ANSES) ha lanciato l'allarme e ha raccomandato una riduzione del 20% della sua presenza nella nostra dieta.

Al momento di una prima valutazione, la relazione sarebbe del tipo "miglioramento, ma può fare di meglio!" . In effetti il ​​calo ha raggiunto solo dal 4 al 10% in media a persona, per un consumo di circa 8 grammi al giorno.

QUESTA DECREZIONE nel consumo di sale è in parte dovuta alla consapevolezza dei produttori di cibi preparati (pane, yogurt, conserve ...). Da soli rappresentano l'87% della nostra assunzione di sale.

Gli alimenti che contengono più sale sono salumi e soprattutto salsicce secche e prosciutto crudo (4, 9 g / 100 g - il prosciutto cotto contiene solo 1, 8 g / 100 g), quindi arrivano i formaggi e in particolare il blues (2, 6 g / 100 g). Il pane arriva dietro, con 1, 6 g / 100 g.

Perché consumi così tanto sale?

Secondo il nutrizionista Jean-Pierre Cambier, specialista dell'obesità: "nulla ci predispone ad amare il sale perché se facciamo gusto un dolce appena nato ha disegnato un sorriso mentre quando è salato, fa una smorfia » . Le nostre abitudini alimentari nei confronti del salato non sono quindi innate e potrebbero quindi essere modificate. "Ci vuole solo un mese senza sale per abituarsi mentre ancora godendo il nostro cibo dopo quel tempo", dice.

Le cifre del rapporto ANSES supportano questa teoria, dal momento che i maggiori consumatori di sale (sopra i 12 grammi al giorno) consumano dal 20 al 30% in meno rispetto al 2002.

Le soluzioni proposte dal dott. Cambier? Preferisci l'acqua naturale con acqua frizzante, non mettere lo shaker sul tavolo, non aggiungere sale ai cibi preparati e preferisci il pane tradizionale al pane industriale.

2 reazioni
Raccomandato Scelta Del Redattore