Difficile, se non impossibile, trovare un letto a dondolo adatto agli adulti. Eppure, potrebbe benissimo essere il futuro della biancheria da letto! Ricercatori svizzeri hanno dimostrato che l'oscillazione lenta e ripetuta durante la notte promuoverà la qualità e la memoria del sonno negli umani adulti e nei topi. Opere pubblicate in Current Biology .

" Durante il sonno, restiamo in gran parte inconsci e insensibili agli stimoli esterni", spiegano gli autori in una delle pubblicazioni . "Tuttavia, l'elaborazione sensoriale non si ferma durante il sonno (e) la stimolazione sensoriale può disturbarla o migliorarla: basti pensare al rumore del traffico che ci impedisce di dormire, mentre il leggero dondolio di un'amaca può calmarci ". Quest'ultima osservazione è stata confermata dal loro precedente lavoro. I ricercatori svizzeri hanno dimostrato che un'oscillazione continua applicata durante un pisolino di 45 minuti ha contribuito ad addormentarsi, aumentando il tempo trascorso nel sonno profondo. Per saperne di più sugli effetti di questo lento movimento sul cervello, il team ha collaborato con un altro per condurre due nuovi studi, uno sull'uomo e l'altro sul mouse.

Meglio dormire sotto la roccia

Sul lato umano, 18 giovani adulti sani hanno trascorso una notte presso il Centro di medicina del sonno degli ospedali universitari di Ginevra. Sono stati quindi sottoposti a registrazioni polisonnografiche, rendendo possibile la registrazione di diverse variabili fisiologiche come il ritmo cardiaco o respiratorio, o ancora l'elettroencefalogramma. Una volta familiarizzati con questo ambiente, i giovani volontari hanno trascorso due notti al Sleep Medicine Center, uno su un letto mobile e l'altro sullo stesso letto, ma in posizione fissa. Di conseguenza, anche se i soggetti "hanno dormito bene in entrambi i casi ", "si sono addormentati più rapidamente quando sono stati cullati " , ha dichiarato in una nota il ricercatore Laurence Bayer, che ha co-diretto questo lavoro. " Inoltre, hanno avuto periodi più lunghi di sonno profondo e meno micro-risvegli, uno dei fattori spesso associati a una scarsa qualità del sonno ."

Amaca da letto che riproduce un'altalena regolare che favorisce il sonno profondo e stimola la memoria. Crediti: Università di Ginevra (UNIGE)

Il dondolo sembra migliorare la memoria

Più sorprendentemente, anche il dondolo ha avuto un effetto positivo sulla memoria! Per capire, dobbiamo prima sapere che quando pensiamo, l'attività dei neuroni nella corteccia cerebrale (parte della sede del pensiero cerebrale) è relativamente alta ma anche scarsamente sincronizzata. In effetti, i neuroni vengono quindi attivati ​​in piccoli gruppi su diversi aspetti del compito cognitivo da risolvere. D'altra parte, durante il sonno profondo, i neuroni della corteccia non sono più coinvolti nell'elaborazione delle informazioni. Inoltre, molti di essi sono stimolati dallo stesso impulso lento e ritmico proveniente dal talamo (un'altra area cerebrale vicino alla corteccia). È questa sincronizzazione che consente il sonno profondo.

Secondo i ricercatori, il dondolio continuo consente di sincronizzare l'attività neuronale di queste reti talamo-corticali ... che svolgono un ruolo importante nel consolidamento del sonno, ma anche della memoria. Per essere chiari, i soggetti hanno imparato coppie di parole la sera e hanno dovuto ricordarsene la mattina quando si sono svegliati. " E anche qui il dondolio si è rivelato benefico: i risultati dei test sono stati molto migliori dopo una notte in movimento che dopo una notte tranquilla !", Afferma Aurore Perrault, ricercatore e primo autore di questo studio.

Il sistema vestibolare, responsabile dell'equilibrio, è coinvolto nell'effetto del dondolio sul sonno

Ci sono altre aree del cervello coinvolte negli effetti del dondolio? I ricercatori hanno infatti sospettato il sistema vestibolare. Situato nell'orecchio interno, gestisce l'equilibrio e l'orientamento spaziale. Per verificare questa ipotesi, l'altra squadra ha esaminato i topi privi di questo sistema vestibolare e ha confrontato la qualità del loro sonno con quella dei topi sani, a seconda che la loro gabbia fosse cullata o meno. Di conseguenza, sia nei topi che nell'uomo, l'oscillazione ha ridotto il tempo di sonno e ha aumentato il tempo di sonno senza aumentare la qualità del sonno, contrariamente a quanto mostrato negli umani. D'altra parte, a differenza dei topi di controllo, i topi i cui recettori sensoriali dell'orecchio di Internet non funzionavano " non hanno beneficiato dell'effetto ondeggiante durante il sonno ", sottolinea Konstantinos Kompotis, ricercatore e primo autore dello studio sui topi, in una dichiarazione. " La stimolazione sensoriale vestibolare durante l'oscillazione agisce quindi sulle reti neurali responsabili delle specifiche oscillazioni cerebrali del sonno ", conclude.

INSOMNIE DEL TRATTAMENTO . I team stanno ora cercando di identificare meglio le strutture subcorticali e le reti neurali coinvolte negli effetti del dondolio sul sonno, grazie ad altre tecniche più precise, come l'optogenetica che consente di osservare e controllare precisi neuroni. . " Ora si tratta di decifrare le strutture, anche le popolazioni neuronali, che ricevono stimoli di organi vestibolari prima di trasferirli alle strutture del circuito del sonno ", aggiunge il ricercatore Paul Franken, che ha guidato lo studio del topo. . Risultati che possono essere rilevanti per lo sviluppo di terapie non farmacologiche nei pazienti con insonnia o disturbi dell'umore, o anche nelle popolazioni che invecchiano con frequenti disturbi del sonno profondo o disturbi della memoria.

Difficile, se non impossibile, trovare un letto a dondolo adatto agli adulti. Eppure, potrebbe benissimo essere il futuro della biancheria da letto! Ricercatori svizzeri hanno dimostrato che l'oscillazione lenta e ripetuta durante la notte promuoverà la qualità e la memoria del sonno negli umani adulti e nei topi. Opere pubblicate in Current Biology .

" Durante il sonno, restiamo in gran parte inconsci e insensibili agli stimoli esterni", spiegano gli autori in una delle pubblicazioni . "Tuttavia, l'elaborazione sensoriale non si ferma durante il sonno (e) la stimolazione sensoriale può disturbarla o migliorarla: basti pensare al rumore del traffico che ci impedisce di dormire, mentre il leggero dondolio di un'amaca può calmarci ". Quest'ultima osservazione è stata confermata dal loro precedente lavoro. I ricercatori svizzeri hanno dimostrato che un'oscillazione continua applicata durante un pisolino di 45 minuti ha contribuito ad addormentarsi, aumentando il tempo trascorso nel sonno profondo. Per saperne di più sugli effetti di questo lento movimento sul cervello, il team ha collaborato con un altro per condurre due nuovi studi, uno sull'uomo e l'altro sul mouse.

Raccomandato Scelta Del Redattore