Sta iniziando a diventare un'abitudine, la NASA ha appena vinto due nuovi Emmy Awards, non esattamente uguali a quelli che premiano i programmi TV ma due Creative Arts Primetime Emmy Awards emessi il 14 e 15 settembre 2019 dall'Academy of Television Arti e scienze che premiano i tecnici del piccolo schermo. Entro il 2018, l'Agenzia spaziale americana aveva già vinto un trofeo per aver coperto la missione Cassini attorno a Saturno e le sue lune.

Marte in vista

Il primo premio è stato assegnato a un team del Kennedy Space Center e SpaceX per la copertura multimediale di Demonstration Mission 1, un volo di prova della capsula Crew Dragon di SpaceX alla Stazione Spaziale Internazionale nel marzo 2019. La macchina è destinata a rilevare la navetta spaziale, messa a terra dal 2011, per convogliare gli astronauti alla ISS. La NASA ha trasmesso tutte le operazioni sui social network dal lancio fino al ritorno sulla Terra della capsula. Ha anche invitato molti influencer di tutto il mondo a partecipare ai vari eventi.

Programmi interattivi della NASA premiati

L'altro "Emmy" premia il JPL, il Jet Propulsion Laboratory, per i suoi programmi interattivi di copertura delle missioni InSight. La stazione geologica è atterrata sul pianeta rosso nel novembre 2018 e da allora ha cercato il sottosuolo marziano con i suoi due strumenti principali. Uno di questi, la sonda termica, ha anche avuto qualche inconveniente: non poteva essere posizionato alla giusta profondità perché il trapano è caduto su un sottosuolo più roccioso del previsto. Da allora, la NASA e JPL, responsabili della macchina, stanno cercando di trovare il modo di sfruttarla al meglio.

Raccomandato Scelta Del Redattore