Uno studio, pubblicato nel numero di gennaio di Environmental Health Perspectives, mostra che il fumo passivo, anche a un livello molto basso, è associato al declino delle capacità cognitive nei bambini e negli adolescenti.
Il sondaggio condotto dai ricercatori del Cincinnati Children's Hospital Medical Center copre 4400 bambini dai 6 ai 16 anni. Per valutare l'esposizione al fumo, hanno misurato il livello di cotinina, un prodotto di decomposizione della nicotina, nel sangue, nelle urine e nella saliva. Solo i bambini con livelli significativi di cotinina sono stati inclusi nello studio. Le abilità cognitive sono state misurate usando test di "intelligenza" standardizzati. I risultati sono formali, i bambini esposti al fumo di sigaretta mostrano risultati al di sotto della media. E questo, in molteplici aree tra cui lettura, matematica, abilità logiche e ragionamento. Maggiore è il livello di cotinina, maggiore è la compromissione delle capacità cognitive. Ma anche a tassi di esposizione molto bassi, gli scienziati notano un effetto deleteria. Per Kimberly Yolton, professore presso il Children's Environmental Health Center, "il declino potrebbe non essere significativo per un singolo bambino, ma dal punto di vista sociale le implicazioni possono essere molto importanti dato il numero di giovani esposti alla malattia. fumo ".
Negli Stati Uniti il ​​43% dei bambini sono fumatori a casa e l'85% ha livelli di cotinina rilevabili.
Raccomandato Scelta Del Redattore