Lungi dall'essere mostri affamati di emoglobina umana - che hanno dato origine a miti terrificanti, secondo Dracula - i pipistrelli sono molteplici, utili e offrono una varietà di comportamenti straordinari. Non sorprende dal momento che sono il secondo più grande mammifero dopo i roditori, diffusi in tutto il mondo. Ad oggi, ci sono oltre 1.400 specie di chirotteri, circa 30 in Francia, tra cui il murino criptico ( Myotis crypticus ), descritto per la prima volta nel 2019. Ma il loro numero è in caduta libera, simbolo della sesta estinzione. messa in corso. "In Francia, stimiamo che circa il 40% dei pipistrelli sia scomparso in dieci anni tra il 2006 e il 2016 a causa di attività umane", afferma Fabien Claireau (Museo Nazionale di Storia Naturale / Naturalia Environnement). Principali fattori contestati: le autostrade il cui impatto sulla popolazione si fa sentire a 5 chilometri di distanza - se non altro dal rumore emesso dai veicoli -, ma anche dalle turbine eoliche, dall'inquinamento luminoso, dai pesticidi o dai Ristrutturazione degli edifici che fanno sparire i loft accoglienti e li trasformano in locali abitabili.

La sua longevità è fuori dal comune

Il murino di Brandt pesa meno di 7 ge non è raro che gli individui in natura abbiano più di quarant'anni! "Si può pensare che sia legato al volo, che impone importanti vincoli fisiologici e richiede una grande facoltà di adattamento", anticipo Sébastien Puechmaille, dell'Università di Montpellier. Secondo i ricercatori, la fisiologia dell'animale si è accumulata nel corso dell'evoluzione, diversi piccoli suggerimenti per ritardare l'invecchiamento, che vanno dalla riparazione del DNA alla soppressione del tumore.

La sua socializzazione si legge nel suo cervello

Quando si incontrano, i pipistrelli sono ... sulla stessa lunghezza d'onda. Letteralmente. Uno studio americano rivela che la loro attività cerebrale si sincronizza, che si prendono in giro a vicenda o si combattono. Le loro onde cerebrali sono state registrate mentre interagivano liberamente in una camera chiusa. I ricercatori hanno anche posizionato due pipistrelli in due camere esattamente identiche per verificare che i tempi non fossero dovuti a una reazione allo stesso ambiente. Ed è il fatto di condividere un'esperienza tra individui che provoca questo fenomeno.

Porta malattie mortali

È l'unica ombra sul tabellone. Nipah, Ebola, Marburg, Rabbia ... Si ritiene che i pipistrelli siano i principali serbatoi di questi terrificanti virus che trasmettono ad altre specie attraverso i loro escrementi. L'arma segreta dell'animale è un ottimo controllo della sua risposta immunitaria: attiva per non essere infettata, ma non troppo per evitare che il corpo sia esausto per combattere il patogeno e respingerlo. Risultato: una vasca virale sulle gambe!

Individua la sua preda grazie all'ecolocalizzazione

Quasi il 70% delle specie ha una formidabile capacità di cacciare o localizzare ostacoli nel buio e di "vedere con il suono" (ecolocation): l'animale emette infrasuoni attraverso la bocca o il naso e, tornando alle sue orecchie, questi segnali gli danno indizi su ciò che sta arrivando. Meglio! questo sonar naturale verrebbe utilizzato dai pipistrelli come lingua per comunicare, secondo un team tedesco dell'Università di Ulm che ha registrato e analizzato a Panama i segnali vocali del saccopter a due bande (Saccopteryx bilineata) .

Lei ha un cibo diverso

La maggior parte dei pipistrelli in Europa è insettivora e molto utile nella lotta contro la proliferazione delle zanzare, alcune specie possono ingerire 3000 di questi insetti in una notte. " Ma alcuni pesci piccoli pesci", dice Sebastien Puechmaille. Ancora più sorprendente, il grande noctule ( Nyctalus lasiopterus ), il più grande chiroptere d'Europa (largo circa quaranta centimetri), mette gli uccelli, cacciati a più di 1.000 m di altitudine, nel suo menu! Coloro che mangiano pochi millilitri di sangue della loro preda (i cosiddetti ematofagi) - principalmente bovini - sono in minoranza.

Lungi dall'essere mostri affamati di emoglobina umana - che hanno dato origine a miti terrificanti, secondo Dracula - i pipistrelli sono molteplici, utili e offrono una varietà di comportamenti straordinari. Non sorprende dal momento che sono il secondo più grande mammifero dopo i roditori, diffusi in tutto il mondo. Ad oggi, ci sono oltre 1.400 specie di chirotteri, circa 30 in Francia, tra cui il murino criptico ( Myotis crypticus ), descritto per la prima volta nel 2019. Ma il loro numero è in caduta libera, simbolo della sesta estinzione. messa in corso. "In Francia, stimiamo che circa il 40% dei pipistrelli sia scomparso in dieci anni tra il 2006 e il 2016 a causa di attività umane", afferma Fabien Claireau (Museo Nazionale di Storia Naturale / Naturalia Environnement). Principali fattori contestati: le autostrade il cui impatto sulla popolazione si fa sentire a 5 chilometri di distanza - se non altro dal rumore emesso dai veicoli -, ma anche dalle turbine eoliche, dall'inquinamento luminoso, dai pesticidi o dai Ristrutturazione degli edifici che fanno sparire i loft accoglienti e li trasformano in locali abitabili.

La sua longevità è fuori dal comune

Il murino di Brandt pesa meno di 7 ge non è raro che gli individui in natura abbiano più di quarant'anni! "Si può pensare che sia legato al volo, che impone importanti vincoli fisiologici e richiede una grande facoltà di adattamento", anticipo Sébastien Puechmaille, dell'Università di Montpellier. Secondo i ricercatori, la fisiologia dell'animale si è accumulata nel corso dell'evoluzione, diversi piccoli suggerimenti per ritardare l'invecchiamento, che vanno dalla riparazione del DNA alla soppressione del tumore.

La sua socializzazione si legge nel suo cervello

Quando si incontrano, i pipistrelli sono ... sulla stessa lunghezza d'onda. Letteralmente. Uno studio americano rivela che la loro attività cerebrale si sincronizza, che si prendono in giro a vicenda o si combattono. Le loro onde cerebrali sono state registrate mentre interagivano liberamente in una camera chiusa. I ricercatori hanno anche posizionato due pipistrelli in due camere esattamente identiche per verificare che i tempi non fossero dovuti a una reazione allo stesso ambiente. Ed è il fatto di condividere un'esperienza tra individui che provoca questo fenomeno.

Raccomandato Scelta Del Redattore