SPAZIO. Un atterraggio su Plutone ... Nessuna agenzia spaziale prevede di farlo a medio termine, ma la NASA ora ci consente di sperimentare una tale discesa verso una delle destinazioni più esotiche del sistema solare, grazie a un video reso pubblico 19 gennaio 2017. Questo è stato realizzato da un centinaio di immagini catturate dalla sonda New Horizons durante le sei settimane di avvicinamento e sorvolo nell'estate del 2015. Le immagini sono state colorate estrapolando la gamma di colori svelata da Ralph, la telecamera a colori a bassa risoluzione integrata a New Horizons.

Immagini che rivelano la composizione dei rilievi

Questo film ci lascia su un'ultima immagine della sponda montuosa dell'intrigante pianura dello Sputnik. La catena montuosa (sotto), che sale a 3500 metri sul livello del mare, è composta da ghiaccio d'acqua dura come la roccia, parzialmente coperto con metano e azoto.

© Nasa

La pianura dello Sputnik, nel frattempo, è "composta da ghiaccio di azoto, che si comporta come un oceano", ha detto l'astrofisica Isabelle Grenier, durante le riunioni clima, tempo e montagne, che si sono svolte dalle 12 alle 15 Gennaio a La Plagne. "Questo mare ghiacciato (sotto) sembra modellato da cellule di convezione, su cui galleggiano iceberg d'acqua!" Un paesaggio unico nel sistema solare.

© Nasa

Dopo nove anni e mezzo di viaggio, la navicella spaziale New Horizons è arrivata nel sistema Pluto il 14 luglio 2015. Durante questo volo per circa 7.800 chilometri, le sue telecamere hanno effettuato centinaia di scatti, attualmente in fase di analisi. .

Raccomandato Scelta Del Redattore