RISCHIO. Il ministro della sanità Marisol Touraine ha commissionato un sondaggio sulla sigaretta elettronica per valutare se esiste il rischio di utilizzarlo. Inventato in Cina nel 2005, il dispositivo ha talvolta un diodo che simula visivamente la combustione. Contiene una cartuccia la cui soluzione si riscalda a contatto con una resistenza. Le boccette di "e-liquid", composte da glicole propilenico o glicerolo, vari aromi e possibilmente nicotina, possono ricaricare la cartuccia usata.

3 reazioni

Raccomandato Scelta Del Redattore